Momento no, ma non dobbiamo mollare

Non è un momento facile, nessuno vuol raccontare il contrario.

Quella di oggi era una gara da vincere, e purtroppo non è andata così e possiamo assicurare a chi legge che tutti, nel “mondo biancazzurro”, sono rammaricati, arrabbiati e vogliosi di riscatto.

Se poi, oltre alle difficoltà esistenti, si aggiungono altre variabili, come scelte arbitrali che definire opinabili è un eufemismo, ecco che il quadra si fa ancora meno gradevole.

E non lo diciamo per trovare giustificazioni, nessuno vuol nascondere che oggi non si è fatto benissimo (per primo mister Colella, nell’intervista post-partita, ha candidamente ammesso che non è stata certo la miglior prestazione della squadra). Ma è innegabile che, per l’ennesima occasione in questa stagione, ci è stato un rigore piuttosto solare.

E’ successo a metà del primo tempo, quando Sgarbi si è infilato di forza nell’area della Pro Sesto, e l’avversario che lui ha bruciato sullo scatto, lo ha tirato giù.

Dopo 17 giornate, il Legnago Salus non ha ancora avuto un rigore a favore: non si chiede certo di averne quando non ci sono, saremmo già contentissimi di avere quelli evidenti e che, finora, nono ci sono stati assegnati.


Detto questo, veniamo al match: al Legnago bastano cinque minuti per rendersi pericoloso, con un bel pallone di Giacobbe che libera Buric al tiro. La conclusione viene parata dal portiere, sulla respinta si fionda Sgarbi, la cui conclusione esce di poco a lato.

Al 9′ punizione di Buric, parata dal portiere avversario.

In questa fase di gioco, la Pro Sesto si vede soprattutto grazie a qualche ripartenza, ma per il resto il Legnago pare in controllo del match.

Al 23′, ecco l’episodio del rigore non dato su Sgarbi, quindi alla mezz’ora è un tiro-cross di Pitzalis a impensierire la retroguardia avversaria.

Al 31′ la prima vera occasione per gli ospiti, con conclusione ravvicinata di Ghezzi respinta da Enzo.

Un paio di minuti più tardi, Capogna colpisce da ancora più vicino ma, fortunatamente, manda alto sopra la traversa.

Al 43′ il Legnago passa in vantaggio; rimessa laterale con palla a Sgarbi, che si invola sulla fascia sinistra e mette poi in mezzo, dove Juanito può comodamente appoggiare in porta, per l’1-0 con cui si conclude la prima frazione di gioco.


Nella ripresa, è la Pro Sesto a rendersi pericolosa per prima, con un tiro da fuori di Brentan che Enzo alza sopra la traversa.

Al 16′, però, il nostro portiere nulla può fare quando, su disattenzione difensiva, Capogna riesce a trafriggerlo, firmando il pari.

Tutto da rifare per il Legnago, che riparte a testa bassa e, un minuto dopo aver subito il gol, si ritrova con Buric al limite dell’area avversaria, dove l’arbitro non si avvede dell’evidente fallo subito dall’attaccante croato a pochi passi dalla linea dei 16 metri.

Al 23′, su cross di Pitzalis dalla sinistra, Sgarbi va alla conclusione, ma il suo tiro non è abbastanza potente.

Alla mezz’ora, su rimessa laterale a centro area, Buric si ritrova sui piedi la palla dopo una serie di spizzate, ma calcia alto.

In pieno recupero, il neo entrato Yabre va alla conclusione, il portiere avversario para ma non trattiene, ma nessuno ha il guizzo giusto per gettarsi sul pallone, e così la gara si chiude sull’1-1.

TABELLINO
Legnago Salus (4-3-2-1)
: Enzo; Ricciardi (29′ st Zanetti), Gasparetto, Stefanelli, Pitzalis; Giacobbe, Salvi, Antonelli (37′ st Yabre); Sgarbi (29′ st Contini), Buric; Juanito.
A disp.: Covi, Gasparini, Rossi, Ambrosini, Bondioli, Milani, Muteba, Olivieri. All. Giovanni Colella

Pro Sesto (4-2-3-1): Del Frate; C. Maldini, Caverzasi, Pecorini, Mazzarani (29′ st Della Giovanna); Gattoni (10′ st Buongiorno), Brentan; Ghezzi, Marchesi, Scapuzzi; Capogna.
A disp.: Bagheria, Serra, Capelli, Gualdi, Grandi, Marzupio, Lucarelli, Motta, Cerretelli, Ferrero. All. Simone Banchieri

Arbitro: sig. Diop (sez. di Treviglio)

Reti: 43′ pt Juanito (LS); 16′ st Capogna (PS)

Ammoniti: Stefanelli (LS), Sgarbi (LS), Salvi (LS), Pitzalis (LS)

Espulsi: –

Recupero: 1′ e 4′

Man of the Match: Lorenzo SGARBI
Di gran lunga il più pericoloso del Legnago Salus, serve un assist al bacio per il momentaneo 1-0 firmato da Juanito Gomez.

#SempreForzaLegnago #LegnagoForza100 #anCoraLegnago

Tags :
F.C. Legnago Salus, Prima Squadra, Pro Sesto, Serie C
Share This :

Articoli correlati:

Intesa con Sportium per la riqualificazione dello stadio “Sandrini”
31Dic

Intesa con Sportium per la riqualificazione dello stadio “Sandrini”

F.C. Legnago Salus e Sportium, società del Gruppo Progetto CMR, sono liete di annunciare di aver raggiunto un accordo

“#SemplicementeGrazie”, consegnata la maglia al dg dell’Aulss 9 Scaligera
03Dic

“#SemplicementeGrazie”, consegnata la maglia al dg dell’Aulss 9 Scaligera

Nella mattinata di martedì, una delegazione del Legnago Salus composta dal direttore generale Mario Pretto, dal capitano Andrea Bondioli,

Primavera 3: il Legnago riprenderà il campionato domenica 30 gennaio
27Gen

Primavera 3: il Legnago riprenderà il campionato domenica 30 gennaio

In data odierna la Lega Pro ha comunicato che la partita tra Legnago Salus e Suedtirol, valida per la

Lorenzo Lollo in prestito dal Bari!
27Gen

Lorenzo Lollo in prestito dal Bari!

F.C. Legnago Salus comunica di aver raggiunto un accordo con la Società Sportiva Calcio Bari S.p.A. per il trasferimento

#Biancazzurrididomani: conosciamo meglio l’annata 2011 del F.C. Legnago Salus
27Gen

#Biancazzurrididomani: conosciamo meglio l’annata 2011 del F.C. Legnago Salus

Nel sesto appuntamento con il progetto “#Biancazzurrididomani” è protagonista l’annata 2011 biancazzurra. Abbiamo intervistato Andrea Lovato, che allena la