Prima di campionato e primo punto in classifica per il Legnago Salus, che al debutto nel torneo di Serie C 2021-’22 impatta 1-1 in casa contro il Mantova.

Un pareggio frutto del carattere con cui la squadra ha cercato di raddrizzare la rotta, nel secondo tempo, dopo una prima frazione tutta a favore degli ospiti, che sono rientrati negli spogliatoi in vantaggio e, come ha avuto modo di ammettere senza problemi mister Colella, avrebbe potuto ritrovarsi con un divario più ampio a proprio favore.

I virgiliani, infatti, partono subito forte (con una traversa dopo pochissimi minuti, vanificata comunque dal fuorigioco segnalato dal guardalinee), e la nostra retroguardia fatica a contenerli e al 13′ i biancorossi passano in vantaggio. Corner dalla sinistra, spizzata di Guccione e ultimo tocco vincente di Milillo, che regala così il vantaggio ai suoi.

Al Legnago serve un quarto d’ora per riprendersi dalla rete subita e dimostrare che è ancora in partita; prova a farlo vedere al 27′, con un cross dalla destra che attraversa tutta l’area avversaria, senza trovare però qualcuno che la devii alle spalle del portiere avversario.

Il match, nel frattempo, si fa spigoloso, l’arbitro estrae diverse volte il cartellino giallo e la partita si avvia verso l’intervallo, con il Mantova che ci prova fino all’ultimo a provare a infliggere il colpo del KO ai biancazzurri già nei primi 45 minuti.

Fortunatamente, i propositi degli ospiti non trovano compimento, e così al ritorno in campo il Legnago Salus ha una sola rete di svantaggio.

Capitan Bondioli e compagni provano a prendere in mano il bandolo della matassa, e piano piano la squadra inizia a crescere, in contemporanea con il fisiologico calo degli avversari.

Al 19′ bello spunto personale di Contini, che spaventa la retroguardia mantovana, ma manca il guizzo decisivo.

Il tempo passa, il Legnago schiaccia il Mantova, come era avvenuto a parti inverse nel primo tempo, ma la stoccata giusta non arriva.
Alla mezz’ora ci prova Salvi da fuori, ma il suo tiro esce di poco a lato.

Quindi, al 36′, la svolta: Sgarbi, entro poco più di dieci minuti prima rilevando Contini, si impossessa del pallone nella zona sinistra d’attacco e si accentra, preparandosi a concludere. Poi ci ripensa, converge ancora, si porta ancora un po’ avanti il pallone e, infine, fa partire un tiro chirurgico, che si stampa a fil di palo nella porta avversaria per l’1-1.

Agguantato il pareggio, il Legnago prova addirittura a ribaltarla con qualche bella sortita offensiva, ma la difesa ospite è brava a chiudere ogni sbocco possibile e così, al triplice fischio finale, il tabellone dice 1-1.

Queste le parole di mister Colella a fine gara: “Secondo me c’è una premessa da fare: siamo due squadre che hanno fatto un pre-campionato completamente diverso l’una dall’altra. Noi abbiamo tenuto lo stesso trend medio per tutta la partita, loro avevano un grafico a picco i primi 20-25 minuti nel primo tempo poi, se fosse durata un altro po’ la partita, sarebbero andati fuori tutti. Sono due modo di approcciare il campionato diversi, ma ciò non toglie che, al di là di questo, i primi 30-35 minuti soprattutto, loro hanno fatto molto molto meglio di noi. Dopo, pian piano, noi magari ci siamo stabilizzati un po’, pur non facendo grandi cose, onestamente, e poi abbiamo tirato fuori il gol. Una partita che poteva andare molto peggio, onestamente”.

TABELLINO
Legnago Salus (4-3-2-1): Corvi; Ricciardi, Bondioli, Yabre, Rossi; Giacobbe (11′ st Antonelli), Salvi, Calamai (24′ st Laurenti); Contini (24′ st Sgarbi), Lazarevic (11′ st Juanito); Buric (11′ st Ciccone).
A disp.: Enzo, Milani, Muteba, Pitzalis, Zanetti, Casarotti, Olivieri. All. Giovanni Colella.

Mantova (4-3-3): Tosi; Darrel (dal 22′ st Panizzi), Checchi, Zibert (dal 18′ st Pedrini), Guccione (dal 33′ st Zappa), Gerbaudo, Esposito, Bertini, Milillo, Messori, De Ceco (dal 33′ st Paudice).
A disp.: Marinaro, Bianchi, Silvestro, Bucolo, Rosso, Pilati, Pinton, Piovanello. All. Maurizio Lauro

Arbitro: sig. Madonia, sez. di Palermo

Reti: 13′ pt Milillo (M); 36′ st Sgarbi (LS)

Ammoniti: Giacobbe (LS); Yabre (LS); Checchi (M); Salvi (LS); Esposito (M)

Espulsi: –

Recupero: 2′ e 4′

 

MAN OF THE MATCH: Lorenzo Sgarbi
Entra e, poco più di dieci minuti dopo, trova la rete dell’1-1 con un’azione personale nella quale ha combinato perfettamente forza fisica e abilità tecnica.
Menzione per Gianluca Laurenti, che ha fatto sentire tutto il suo peso specifico nella zona nevralgica, una volta entrato in campo.

 

#SempreForzaLegnago  #LegnagoForza100  #anCoraLegnago

Please follow and like us: