Dopo la sconfitta incassata contro l’Albinoleffe, la formazione Primavera del Legnago guidata da mister Alessandro Montorio riprende a muovere la classifica con il pareggio interno per 2-2 maturato contro i pari categoria del Padova.

Per l’occasione, la partita si è giocata allo stadio “Sandrini” di Legnago, di fronte a circa 220 spettatori, nella prima partita caratterizzata dalla parziale riapertura al pubblico dell’impianto sportivo, nel limite massimo del 25% della capienza, come previsto dalle disposizioni vigenti in materia di prevenzione del contagio da Covid-19.

La partita è gradevole, con occasioni da entrambe le parti. In avvio di gara è subito botta e risposta a suon di gol: al 5’ Pilotto per il Padova beffa il portiere Maimihai finalizzando un assist di Danielli. Nell’azione successiva Previs Melaca realizza il gol del pareggio mettendo in rete una conclusione angolata: 1-1. Al 16’ il Padova ha un’occasione con Campion di testa: il pallone termina di poco alto. Al 29’ i biancazzurri completano la rimonta con un magistrale calcio di punizione trasformato da Elia Albertini: lo stesso giocatore, da posizione defilata, tenta poi improvvisamente l’eurogol al 35’, ma il pallone esce di un soffio a lato. Il primo tempo si chiude con il vantaggio del Legnago per 2-1 sul Padova.

Nella ripresa le due formazioni sostanzialmente si equivalgono: meglio il Padova nei primi 25’, poi gran finale del Legnago che si divora due gol fatti. Il Padova trova il pareggio al 6’ con Sartori e, successivamente, impegna la retroguardia biancazzurra in più occasioni. Al 17’ il direttore di gara, con un provvedimento particolarmente severo, decide di ammonire per la seconda volta e quindi espellere Saviato per un presunto fallo su un giocatore avversario sulla tre quarti. Il Legnago non demorde e anzi costruisce due ottime occasioni: al 29’ Zanetti da ottima posizione manda il pallone di poco a lato, poi Gugole da pochi passi calcia incredibilmente alto dopo un’azione insistita. Nel finale dalla panchina del Legnago viene espulso anche Mattia Sartori per proteste; nei minuti di recupero il risultato non cambia più e la partita si conclude quindi sul 2-2.

Il risultato lascia comunque soddisfatto mister Alessandro Montorio che commenta: “Dopo il gol subito nel secondo tempo abbiamo provato con diverse soluzioni la via del gol, ma ci è mancato il guizzo vincente contro una squadra forte e in buona condizione”.

 

TABELLINO

F.C. LEGNAGO SALUS: Maimihai, Cecchetto (32’st Malavasi), Moracchiato, Saviato, Mazzali, Ferraro, Zanetti, Casarotti (15’st Barotto), Melaca (15’st Vukovic), Albertini (22’st Mariotto), Gugole (32’st Alberti). A disposizione: Calabretta, Sartori, Signoretto, Maneo, Pasini, Berini, Cionca. Allenatore Alessandro Montorio

CALCIO PADOVA: Fortin, Rubbi, Gasparini, Galli, Perinot, Scremin, Sciortino, Danielli, Campion, Bruscaglin, Pilotto. A disposizione: Meneghetti, Zanforlini, Maniero, Carletti, Sattin, Favaro, Sartori. Allenatore Giuseppe Agostini

ARBITRO: Sig. Meta della sez. di Vicenza

MARCATORI: 5’pt Pilotto (P), 6’pt Melaca (L), 29’pt Albertini (L), 6’st Sartori (P)

NOTE: gionata calda. Spettatori 220 circa, nel limite previsto dalla vigente normativa Covid-19. Al 17’ espulso Saviato (Legnago Salus) per doppia ammonizione. Al 40’st espulso Mattia Sartori (Legnago Salus) dalla panchina per proteste.

 

RISULTATI “PRIMAVERA 3” GIRONE B

Albinoleffe – FeralpiSalò 2-3

Pergolettese – Südtirol 1-2

Triestina – Virtus Verona 2-0

 

Classifica: Albinoleffe 30 punti, Padova 26, FeralpiSalò 25, Südtirol 20, Legnago Salus 18, Pergolettese 11, Triestina e Virtus Verona 7 punti.

Please follow and like us: