Prima vittoria esterna stagionale per il Legnago guidato da mister Colella che coglie un netto successo allo stadio “Orogel-Dino Manuzzi” di Cesena contro l’omonima formazione romagnola. Biancazzurri in vantaggio al 33’ del primo tempo con Nikola Buric, alla prima rete con la maglia del Legnago; un eurogol di Pellizzari da 35 metri e una rete di Grandolfo a pochi minuti dal termine chiudono la gara.

Il Legnago si rende pericoloso già dopo 2’ di gioco su cross dalla fascia destra di Ricciardi: il portiere ospite blocca. Poi il Cesena costruisce due buone occasioni, la prima con Favale di testa su punizione battuta da Russini, la seconda con Borello che conclude dal limite dell’area: il pallone esce alla destra di Pizzignacco. Il Legnago riprende subito il controllo del match e va alla conclusione con Antonelli (24’) e Buric (30’) dopo un’azione insistita. Il vantaggio arriva con un tiro a giro di Buric (33’) dopo aver recuperato un pallone perso dal Cesena. Dopo 1’ di recupero, le squadre vanno al riposo con il Legnago in vantaggio per 1-0 sul Cesena.

Nella ripresa il Legnago, che mostra una migliore condizione fisica, va subito alla conclusione con Antonelli; poi il Cesena esalta i riflessi di Pizzignacco (11’); la retroguardia del Legnago non si fa sorprendere nemmeno al 14’ con Perna che respinge di testa un pallone di Russini. Poi ritorna in cattedra il Legnago che va vicinissimo al gol al 21’, costringendo i padroni di casa a salvare sulla linea. Al 28’ bordata da 35 metri di Stefano Pellizzari che si insacca per il 2-0. Al 35’ l’arbitro non si accorge di un netto fallo di mano di Zappella in area; la rete di Grandolfo di destro al 44’ della ripresa chiude i giochi e rimette il Legnago in corsa per la salvezza diretta, al quintultimo posto, grazie alla sconfitta interna dell’Imolese.

Sabato 3 aprile alle ore 15 al “Sandrini” arriva il Südtirol allenato da Stefano Vecchi.

Così mister Colella al termine del netto successo contro il Cesena: “Onore delle armi al Cesena che sta attraversando un momento non facile a causa del Covid; noi ci abbiamo messo intensità e partecipazione da parte di tutti, compresi quei giocatori che sono entrati successivamente. In questo momento stiamo cercando di uscire dalla bassa classifica e stiamo lottando per rimanere in Serie C. La differenza l’ha fatta oggi soprattutto la condizione fisica, poi i cambi hanno dato più freschezza. L’obiettivo rimane salvarci, non abbiamo fatto ancora nulla anche perché mancano 5 partite; affronteremo senz’altro con maggiore serenità il Südtirol sabato”.

Queste le dichiarazioni dell’allenatore del Cesena, William Viali: “Siamo partiti bene, poi abbiamo perso serenità fino all’errore tecnico sul primo gol. Nella prima frazione è mancata qualità negli ultimi 20 metri. Poi la partita si poteva riaprire, ma non ci siamo riusciti. Siamo partiti bene anche nella ripresa, in cui abbiamo concesso poco. Poi il secondo gol subito ci ha tagliato le gambe. Siamo in un momento di difficoltà, in cui stiamo giocando molto. Tra due giorni torneremo in campo e cercheremo di far recuperare i ragazzi”.

 

TABELLINO

Cesena: Nardi, Steffè, Russini, Ricci (30’st Munari), Ciofi, Favale (30’st Tonetto), Bortolussi, Borello (1’st Sorrentino), Petermann (36’st Vallocchia), Gonnelli, Capellini (22’st Zappella). A disposizione: Fabbri, Venturini, Munari, Tonetto, Lepri. Allenatore William Viali

F.C. Legnago Salus: Pizzignacco, Ricciardi, Antonelli, Stefanelli, Girgi, Yabre, Perna (27’st Pellizzari), Lazarevic (15’st Giacobbe), Chakir (27’st Rolfini), Laurenti (10’st Bulevardi), Buric (15’st Grandolfo). A disposizione: Pavoni, Corvi, Bondioli, Ruggero, Zanoli, Mazzali, Morselli. Allenatore Giovanni Colella

Arbitro: Sig. Perri di Roma 1

Marcatori: 33’pt Buric, 28’st Pellizzari, 44’st Grandolfo

Note: partita a porte chiuse nel rispetto delle disposizioni anti-contagio. Ammoniti Perna, Gonnelli, Tonetto. Calci d’angolo 3-7.

Recuperi: 1’ + 4’

Please follow and like us: