Quarta sconfitta consecutiva per il Legnago che, condizionato da alcune assenze (Bulevardi, Ranelli, Gasperi, Laurenti, Pellizzari, Yabrè e Sgarbi) affronta in trasferta il Perugia.

La squadra biancorossa allenata da mister Fabio Caserta si è dimostrata senza dubbio più forte, dopo un inizio nel quale il Legnago era riuscito a contenerne la superiorità. Un gran tiro di Elia nel primo tempo e un errore in fase difensiva dei biancazzurri, che ha portato alla seconda rete subita, hanno complicato la partita dei biancazzurri che ora hanno il peggior attacco del girone (a pari merito con la Fermana) con 18 reti all’attivo.

Mister Bagatti effettua qualche cambiamento nella formazione iniziale, con Rolfini che, a supporto delle punte Buric e Lazarevic, svaria lungo tutto il fronte offensivo, e Zanoli che si alterna in più occasioni tra difesa e centrocampo.
In avvio di gara il Legnago si difende con ordine, mentre il Perugia concede qualche spazio che gli attaccanti biancazzurri non riescono a sfruttare. Al 10’ la prima occasione della gara per gli umbri: il destro di Elia finisce fuori di poco. La prima frazione scorre senza ulteriori sussulti fino al 29’, quando Elia trova un gran destro dal limite dell’area che si è insaccato dalla parte opposta rispetto a Pizzignacco. Tre minuti più tardi Bianchimano va al tiro: para Pizzignacco. Al 35’ il Perugia si rende nuovamente pericoloso con Bianchimano, ma Bondioli salva tutto. Al 40’ gli umbri hanno tra i piedi il pallone del possibile raddoppio, ma la conclusione di Bianchimano termina di poco a lato. Il primo tempo si conclude con il Perugia in vantaggio per 1-0 sul Legnago.

La ripresa si apre con il Perugia nuovamente in avanti e il Legnago costretto a difendersi: al 7’ un colpo di testa di Angella termina fuori di poco. Al 12’ Burrai prova un gran tiro dalla distanza che impegna Pizzignacco in una deviazione in corner. Al 14’ su un errore difensivo del Legnago in marcatura, il Perugia trova il raddoppio con Elia che, solo davanti a Pizzignacco, lo trafigge. Il Legnago si vede al 20’ con un calcio di punizione dalla tre-quarti battuto da Lovisa: il pallone termina sulla barriera. Alla mezz’ora il Perugia realizza la terza rete con BIanchimano dopo una combinazione tra Di Noia e Melchiorri. Il Legnago tenta di reagire con un calcio di punizione battuto da Morselli: il pallone finisce alto. Al 38’ l’occasione più pericolosa della partita per i biancazzurri con Bondioli di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione: pallone alto. Nel finale di partita il Legnago protesta perché al 45’ l’arbitro concede un calcio di rigore al Perugia per un presunto contatto tra Ricciardi e Melchiorri: lo stesso giocatore del Perugia ammette di aver accentuato la caduta, ma l’arbitro concede ugualmente il penalty al Perugia che lo stesso Melchiorri trasforma.

Il Perugia consolida con questa vittoria la terza posizione in classifica, a due punti dal Südtirol fermato ieri sullo 0-0 dal Carpi. Per il Legnago si apre invece una fase molto delicata: la squadra biancazzurra è chiamata a vincere il duello contro il Gubbio in programma domenica al “Sandrini” alle ore 15.

MAN OF THE MATCH: ALESSANDRO ZANOLI
In una partita che si è complicata dopo poco meno di mezz’ora, il terzino del Legnago disputa una partita di grande sacrificio, e si trova sempre al posto giusto in caso di necessità. Menzione speciale per Andrea Bondioli, senza dubbio il giocatore più incisivo dei biancazzurri in questa partita. Provvidenziale nel primo tempo nel salvare un gol fatto, altrettanto incisivo nella ripresa nel creare forse l’unica vera occasione della partita per il Legnago.

TABELLINO

A.C. Perugia: Fulignati, Favalli, Sgarbi, Angella, Elia (26’st Melchiorri), Burrai (26’st Vanbaleghem), Sounas, Bianchimano (33’st Minesso), Falzerano, Cancellotti (17’st Rosi), Kouan (17’st Di Noia). A disposizione: Minelli, Bocci, Monaco, Murano, Crialese, Moscati, Negro. Allenatore Fabio Caserta

F.C. Legnago Salus: Pizzignacco, Ricciardi, Stefanelli, Bondioli, Rolfini (21’st Grandolfo), Giacobbe, Perna (21’st Morselli), Lazarevic (13’st Antonelli), Zanoli, Lovisa (26’st Girgi), Buric (13’st Chakir). A disposizione: Pavoni, Corvi, Girgi, Ruggero, Zanetti, Laurenti, Mazzali. Allenatore Massimo Bagatti

Arbitro: Sig. Luciani della sez. di Roma 1

Marcatori: 29’pt Elia, 14’st Elia, 30’st Bianchimano, 45’st Melchiorri su rigore

Note: ammoniti Sgarbi, Lovisa, Melchiorri

Recuperi: 1’ + 4’

Please follow and like us: