Il Beato Carlo Acutis, giovane nato nel 1991 e scomparso nel 2006 per una leucemia, è diventato un punto di riferimento importante per i giovani calciatori. Un ragazzo amante di Internet e dello sport, in particolar modo del calcio, e del tempo piacevole trascorso con gli amici in spirito di gruppo. È stato dichiarato venerabile nel 2018.

“Tutti nascono come originali, ma molti muoiono come fotocopie”: questo è il messaggio che il Beato Acutis lascia alla generazione degli adolescenti, per spronarli alla pratica di un agonismo sano, alla ricerca di scelte consapevoli, al prefiggersi delle mete e conseguirle, al non subire acriticamente certi messaggi distorcenti che vengono diffusi nel nostro tempo.

Per la Lega Pro, avere come Patrono il Beato Carlo Acutis sarebbe un atto di grande valore simbolico, di un’umanità che scegliendo il gioco del calcio svolge una importante missione valoriale: il calcio diventa cioè messaggero positivo di ciò di cui abbiamo bisogno in questa fase di incertezza.

Il F.C. Legnago Salus sostiene l’iniziativa di raccolta firme portata avanti dalla Lega Pro affinché il Beato Carlo Acutis possa diventare il protettore dei giovani calciatori e delle giovani calciatrici, e invita gli interessati a  firmare a tale scopo, scaricando e compilando il modulo disponibile QUI per i maggiorenni e QUI per i minorenni.

Una volta raccolti i moduli, la Società provvederà successivamente a trasmetterli alla Lega Pro, all’attenzione del Segretario Generale Emanuele Paolucci.

 

#SempreForzaLegnago  #LegnagoForza100

Please follow and like us: