Domenica 24 gennaio alle ore 14.30 il Legnago affronterà al “Sandrini” la formazione marchigiana della Vis Pesaro, nel match valido per la 20° giornata del campionato di Serie C 2020/2021 (girone B). In classifica la Vis Pesaro è a attualmente a quota 18 punti, a pari merito con i biancazzurri. Conosciamo dunque meglio i nostri avversari:

Storia e colori sociali

La Vis Pesaro dal 1898 S.r.l., meglio nota come Vis Pesaro o semplicemente Vis, è una società calcistica italiana con sede nella città di Pesaro. Milita in Serie C per la terza stagione consecutiva, dopo la vittoria del campionato di Serie D maturata al termine della stagione 2017/2018.

Rifondata nel 2006 come “Associazione Sportiva Dilettantistica Nuova Vis Pesaro 2006”, è erede e continuatrice della tradizione sportiva iniziata nel 1898 con la fondazione della Vis Sauro Pesaro e incorsa in due fallimenti societari nel 1993 e nel 2006.

Maggiore squadra di calcio dell’omonima città marchigiana e tra le più antiche d’Italia, la Vis vanta quale maggior risultato della propria storia una ventina di partecipazioni al terzo livello del campionato italiano di calcio, senza però aver mai raggiunto la Serie B o la Serie A. La Vis Pesaro gioca le proprie partite interne allo stadio “Tonino Benelli” di Pesaro. I colori sociali sono il bianco e il rosso. Attuale Presidente è Mauro Bosco, mentre alla guida tecnica della squadra è stato chiamato Daniele Di Donato, ex centrocampista con una lunga militanza in Serie B, dopo l’esonero di Giuseppe Galderisi avvenuto il 3 novembre 2020 in seguito alla vittoria di misura ottenuta contro il Gubbio.

 

Così lo scorso anno

Nella stagione 2019/2020 la Vis Pesaro si classifica al 14° posto nel girone B della Serie C, mentre in Coppa Italia Serie C il cammino si è concluso nella prima fase eliminatoria a gironi.

 

I capocannonieri

Al vertice della classifica marcatori della Vis Pesaro fino a questo momento troviamo l’attaccante Gianmarco De Feo, classe 1994, con tre reti, una delle quali realizzate su rigore, e il centrocampista Flavio Lazzari, centrocampista classe 1986, anch’egli con tre reti. De Feo ha realizzato due reti nella sfida contro il Padova (terminata con la vittoria dei veneti per 5-3) e una rete nella partita contro l’Arezzo, terminata con la vittoria della Vis Pesaro per 3-2. Flavio Lazzari ha realizzato una rete nella partita contro il Matelica vinta dalla Vis Pesaro per 2-1, e le due reti che hanno portato alla vittoria esterna contro l’Imolese con identico risultato finale.

 

Curiosità: l’ex della sfida Vis Pesaro-Legnago

È l’attaccante Francesco Grandolfo l’ex della sfida di sabato tra Vis Pesaro e Legnago. Nella prima parte della stagione 2019/2020, l’attaccante ha totalizzato 18 presenze nelle fila dei marchigiani, con due reti realizzate.

 

Legnago e Vis Pesaro: il mercato fino a questo momento

Nella Vis Pesaro in questa sessione invernale di mercato sono stati ingaggiati il portiere Khadim Ndiaye (classe 1998), i difensori Pasquale Di Sabatino (classe 1997) e Manuel Ferrani (classe 1987), il centrocampista Lorenzo Tassi (classe 1995) e l’attaccante Niccolò Gucci (classe 1990). A disposizione di mister Bagatti nel Legnago sono stati acquisiti il portiere Edoardo Corvi (classe 2001), il difensore Nicola Stefanelli (classe 1997), e i centrocampisti Gianluca Laurenti (classe 1990) e Alessandro Lovisa (classe 2001).

 

Legnago-Vis Pesaro: la gara d’andata

Le due squadre si sono affrontate sabato 26 settembre alle ore 20.45 nella sfida che per il Legnago ha rappresentato l’esordio assoluto nel campionato di Serie C (girone B). La partita è terminata sul risultato di 2-2: nel primo tempo il Legnago era passato in vantaggio al 16’ con la rete di Rolfini, a cui aveva risposto alla mezz’ora Valerio Nava per i padroni di casa. La Vis Pesaro era poi passata in vantaggio all’80’ con il gol di Gelonese, ma ad un minuto dal novantesimo Stefano Pellizzari portò il Legnago a raggiungere il meritato pareggio su un campo difficile e quotato contro la formazione allora allenata da Giuseppe “Nanu” Galderisi.

Please follow and like us: