E’ un Legnago Salus che torna a casa festoso da Caldiero, dopo aver sconfitto per 3-1 i gialloverdi termali, nel secondo derby consecutivo di questo campionato.

Un successo meritato, perché i biancazzurri ci hanno messo caparbietà e la giusta dose di cinismo, quello che magari era un po’ mancato la scorsa settimana, in casa contro il Villafranca. Contro cui, paradossalmente, i ragazzi di mister Bagatti avevano avuto un più chiaro predominio sull’avversario, raccogliendo però un solo punto al fischio finale.
Lezione subito imparata, evidentemente.

Rispetto al debutto, dove inizialmente la nostra squadra era partita un po’ con il freno a mano tirato, il Legnago è subito tonico e aggressivo, e all’8′ si rende pericoloso con un bel pallone messo in area da Cicarevic, ma il portiere avversario è però il più lesto di tutti.

Al quarto d’ora, sugli sviluppi di un calcio piazzato Luca Zanetti si incunea in area, ma il portiere in uscita lo anticipa.

Alla mezz’ora sussulto dei padroni di casa con l’ex Zerbato che si libera al tiro, ma Enzo blocca senza problemi.

Cinque minuti più tardi Caldiero vicinissimo al vantaggio: punizione di un altro ex, Viviani, il suo compagno Negri tenta la deviazione ma manca la palla, con una sorta di finta che disorienta tutti, ma la sfera sbatte sul palo.

Al 38′ Ottimo spunto in contropiede di Di Paolo che serve in area Cicarevic: stop fantascientifico del 10, ma poi la difesa lo chiude. Sul contropiede, Caldiero pericolosissimo con Zerbato che serve Negri, il cui tiro rimpalla su un piede dei nostri e sbatte sulla parte alta della traversa, prima di uscire in corner.

Al 45′ contropiede del Caldiero, con Santi lanciato verso la porta, chiude tutto Forestan quindi, dopo 2 minuti di recupero, si va negli spogliatoi sullo 0-0.

La ripresa vede il Legnago scegliere un assetto più offensivo, con i cambi di mister Bagatti che al 6′ inserisce Chakir e Botturi al posto di Zanetti e Forestan.

All’11’ miracolo di Enzo su tiro da fuori di Martone deviato da un difensore, sulla respinta Zerbato calcia fuori.

Sull’azione seguente, Legnago in vantaggio: Cicarevic serve Di Paolo, che supera il suo marcatore e batte il portiere avversario con un bel diagonale.

Ai padroni di casa bastano 60 secondi per pareggiare, grazie ad una bomba da fuori di Santi.

19′ st: Altro doppio cambio per mister Bagatti: ecco Antonelli per Torelli e Barone per Cicarevic e subito dopo Caldiero pericolosamente nella nostra area, la difesa libera.
Sul cambio di fronte, bel cross di Barone dalla destra, con palla che attraversa tutta l’area avversaria senza che giunga la deviazione vincente.

26′: punto di Zerbato sulla fascia sinistra, la nostra difesa libera l’area.

Al 27′ altro palo di Viviani e, come nell’occasione del primo vantaggio, sull’azione seguente il Legnago si riporta avanti con il missile terra-aria di Ranelli, che non lascia scampo all’estremo difensore del Caldiero.

5 minuti, e il Legnago chiude la partita: triangolo Barone-Di Paolo-Barone, e l’attaccante napoletano non perdona…3-1!

Al 40′ il Caldiero resta in 10: secondo giallo ed espulsione per Zerbato.

Nei 6 minuti di recupero il Legnago amministra e, al fischio finale, tutti in festa sotto gli spalti!

Mister Bagatti: “Siamo una squadra giovane, che ha espresso un buon calcio e con margini di miglioramento. I giocatori entrati hanno giocato con il piglio giusto e trovato sicurezza”.

Per il presidente Davide Venturato è stata “Una bella vittoria, con la qualità di gioco dei singoli” mentre, per il dg Mario Pretto: “E’ stato bello vincere in trasferta il primo derby inedito, ben gestito dal mister”.

 

TABELLINO
Caldiero Terme: Anderloni, Boudraa (36’st Filicciotto), Baldani, Martone (36’st Laperni), Colman Castro (46’st Falchetto), Dall’Ara, Zerbato, Negri (37’st Brunazzi), Santi, Viviani, Marini (36’st Baschirotto).
A disp.: Fortunato, Sacchetto, Vanzetta, Braga. All.: Cristian Soave

Legnago Salus: Enzo, Demian, Forestan (7’st Chakir), Ranelli, Bondioli, Moretti, Zanetti (7’st Botturi), Yabre, Di Paolo (37’st Lo Bello), Cicarevic (20’st Barone), Torelli (20’st Antonelli).
A disp.: Ingrassia, Miatton, Leoni, Farinazzo. All.: Massimo Bagatti

Arbitro: sig. Marin, sez. di Portogruaro

Reti: 12′ st Di Paolo (LS), 13′ st Santi (C), 28′ st Ranelli (LS), 33′ st Barone (LS)

Ammoniti: Martone, Colman Castro, Zerbato, Negri, Viviani e Marini (Caldiero); Ranelli e Bondioli (Legnago Salus)

Espulsi: 40′ st Zerbato (C) per somma di ammonizioni

Recuperi: 2′ e 6′

 

Man of the Match: Lorenzo RANELLI
Sradica palloni, imposta, detta le giocate: è il perno di questo Legnago Salus. In più, ci aggiunge la sassata che riporta davanti i biancazzurri: cosa chiedergli di più?
Impossibile, poi, non citare Di Paolo, gol e assist per lui

 

#SempreForzaLegnago