Secondo test precampionato per il Legnago Salus di mister Massimo Bagatti che allo stadio “Briamasco” di Trento ha affrontato gli aquilotti trentini retrocessi in Eccellenza al termine della scorsa stagione ma attrezzati per disputare un campionato di vertice.
Il Legnago, ufficialmente ripescato in Serie D, si schiera con il modulo 4-3-1-2 con il nuovo trequartista Cicarevic a supporto delle due punte Barone e Miatton.
La squadra biancazzurra parte in maniera spavalda e mette più volte in apprensione la difesa trentina. Lo sforzo del Legnago è premiato al 14′: calcio di punizione battuto da Cicarevic poco fuori dal limite dell’area di rigore, il portiere trentino respinge. Subito dopo colpo di testa di Yabre respinto nuovamente da Cazzaro con un miracolo e sulla respinta arriva Barone che insacca da pochi passi. Successivamente il Trento prende coraggio e approfitta in parte di un momento di appannamento dei biancazzurri in fase difensiva, pervenendo al pareggio al 25′ con Dario Sottovia. Passano sei minuti e Marcolini trova un eurogol su calcio di punizione che si infila sotto il sette. Nel finale della prima frazione i biancazzurri cercano invano il gol del possibile pareggio.
Nella ripresa arriva il terzo gol del Trento con una leggera deviazione di un difensore biancazzurro (13′). Al 15′ fa il suo esordio in biancazzurro l’attaccante Francesco Di Paolo, classe 1994, che rileva Barone. Un minuto più tardi l’attaccante biancazzurro lascia subito il segno tangibile sulla partita trovando il gol che accorcia le distanze da posizione centrale: 3-2. Il Legnago va vicino al gol del pari al 26′ con un tiro di Antonelli che lambisce il palo alla sinistra del portiere trentino. Nel finale di partita il risultato non cambia più e l’incontro termina sul risultato di 3-2 in favore del Trento.
La squadra biancazzurra concluderà oggi 3 agosto il ritiro a Montagnaga di Pinè, ospite del Family Hotel Belvedere, e dal 5 agosto riprenderà la preparazione a Terranegra. La partita del “Briamasco” ha fornito comunque indicazioni positive a mister Massimo Bagatti, a prescindere dal risultato finale.

Su questo punto abbiamo intervistato a fine gara lo stesso mister che ha commentato: “Per me la prestazione della squadra è stata comunque positiva perchè abbiamo avuto tante occasioni per segnare. La nostra forza è l’intensità, e il fatto che oggi sia venuta in parte a mancare è dovuta ai carichi di lavoro che abbiamo sostenuto in questi giorni durante il ritiro. In ogni caso sono soddisfatto delle indicazioni che ho ricevuto”.
Inevitabile, poi, un commento con il mister sull’ufficialità del ripescaggio in Serie D, avvenuto nella giornata di mercoledì 31 luglio: “Una notizia che abbiamo accolto con entusiasmo anche se ce la aspettavamo, era nell’aria già da una decina di giorni sulla base dei dati che avevamo”.

Il tabellino della gara

Trento: Cazzaro, Paoli, Pellicanò, Pettarin, Marcolini, Zentil, Trevisan, Santuari, Sottovia, Caporali, Pietribiasi. A disposizione: Conci, Panizza, Pederzolli, Sammah, Battisti, Celfeza, Degasperi, Ferraglia, Paiolo, Stefani, Morais. All.: Flavio Toccoli

FC Legnago Salus: Enzo, Forestan, Botturi, Ranelli, Bondioli, Moretti, Torelli, Yabre, Barone, Cicarevic, Miatton. A disposizione: Ingrassia, Venturini, Darraji, Borin, Zanetti, Leoni, Antonelli, Farinazzo, Di Paolo, Marchesini, Ferraro, Mantoan. All.: Massimo Bagatti
Arbitro: Sig.ra Denise Perenzoni sez. di Rovereto (assistenti Muraviev e Cofanò di Trento)
Reti: 14′ Barone (L), 25′ Sottovia (T), 31′ Marcolini (T), 58′ Caporali (T), 61′ Di Paolo (L)

 

#SempreForzaLegnago