Prosegue ancora l’avventura nella Coppa Italia di Serie D della nostra Prima Squadra, che elimina l’Arzignano Valchiampo ai calci di rigore.

Un altro passaggio del turno dal dischetto, dopo quello al debutto stagionale in quel di Este, questa avvenuto tra le mura amiche del ‘Mario Sandrini’.

I nostri ragazzi hanno un po’ sofferto nel primo tempo, con gli ospiti subito arrembanti che attuavano un pressing asfissiante, costringendo il Legnago a cercare soluzione basate sul lancio lungo.
Un paio di occasioni sventate dai portieri sono stati gli unici sussulti di un primo tempo più tattico che spettacolare.

All’intervallo mister Spinale carica i suoi mentre gli avversari, complice anche il caldo, non sono più brillanti come nella prima frazione di gioco, sebbene siano proprio i gialloazzurri ad avere la prima occasionissima, con un “siluro” di Maldonado che incoccia il sette della porta difesa da Andrea Cuoco.

Passa qualche minuto e il Legnago è in vantaggio: azione corale che si sviluppa sul centrodestra, palla a Michelotto che pennella un perfetto cross su cui arriva prima di tutti Diego Vita, che firma l’1-0.

E’ il 13imo minuto, e al Legnago ne bastano altri nove per raddoppiare con un solitario contropiede di capitan Zanetti, subentrato all’intervallo a Luca Veratti (costretto all’uscita per un violento colpo al naso: pare ci sia anche la frattura), e che in solitaria si invola verso l’estremo difensore avversario, trafiggendolo.

L’euforia fa però perdere un po’ di concentrazione, e così l’Arzignano accorcia le distanze due minuti dopo con il neo entrato Fracaro.

Incredibilmente, anche agli ospiti bastano nove minuti per segnare la seconda rete, con il colpo di testa di un altro giocatore entrato dalla panchina, Serroukh, che sovrasta tutti su un calcio di punizione dalla destra.

A questo punto entrambe le squadre provano gli ultimi assalti per chiuderla prima del fischio finale, ma nemmeno i 4 minuti di recupero bastano e quindi si va ai rigori.

Inizia la sequenza l’Arzignano, con Maldonado che trasforma col brivido il primo penalty, dato che Cuoco riesce a toccare, ma l’intervento non basta.

Il Legnago, come ad Este, inizia con Kevin Congiu, il cui tiro è però respinto da Tosi.

Fortunatamente, il tiro di Ferri finisce alto, dando ai nostri la possibilità di rimettere le cose in parità, e ci pensa Edo Righetti a farlo.

Trasformano quindi Burato per gli ospiti e Sandrini per il Legnago, e poi ecco che il match prende la piega decisiva: Cuoco para il tiro di Serroukh.

E’ poi il turno di capitan Zanetti, che trasforma come fa anche l’ultimo rigorista del Valdagno, Forte.

A questo punto, come ad Este, è Andrea Michelotto ad avere sui piedi il pallone della qualificazione, e anche stavolta l’esterno d’attacco non sbaglia.

Il Legnago va avanti, e il prossimo appuntamento di coppa sarà mercoledì 10 ottobre, in casa del Rezzato.

Domenica prossima, invece, ci sarà il debutto in campionato con la trasferta a Scanzorosciate.

 

TABELLINO
Legnago Salus: Cuoco, Lovato, Righetti, Marin (26′ st Kouame), Rizzo, Talin, Taylor (30′ st Sandrini), Gulinatti (43′ st Congiu), Veratti (1′ st N. Zanetti), Michelotto, Vita (26′ st Cess).
A disp.: Colella, Bruni, Dabo, Sylvestre. All. Manuel Spinale

Arzignano ValChiampo: Tosi, Spaltro, Vanzan (17′ st Panzani), Munaretto, Ferri, Maldonado, Valenti (20′ st Fracaro), Hooxa (40′ st Burato), Odogwu, Lombardi (30′ st Serroukh), Forte.
A disp.: Dani, Rigodanzo, Bigolin, Antoniazzi, Ibe. All. Daniele Di Donato

Arbitro: Dario Duzel, sez. di Castelfranco Veneto

Reti: 14′ st Vita (LS), 23′ st N. Zanetti (LS), 25′ st Fracaro (AV), 34′ st Serroukh (AV)

Sequenza rigori: Maldonado (AV) gol; Congiu (LS) parato; Ferri (AV) alto; Righetti (LS) gol; Burato (AV) gol; Sandrini (LS) gol; Serroukh (AV) parato; N. Zanetti (LS) gol; Forte (AV) gol; Michelotto (LS) gol.

Ammoniti: Righetti e Kouame (LS)

Espulsi: nessuno

Recuperi: 0 e 4′

Man of the Match: Andrea CUOCO
Non solo l’importantissima parata durante i calci di rigore, ma anche almeno altri 2-3 interventi importanti tra primo e secondo tempo, che sono valsi al Legnago il passaggio del turno.

“Direi che siamo andati bene – è il commento di mister Spinale a fine gara – il passaggio del turno fa sempre piacere, specie contro una squadra di questo calibro, che lo scorso anno ha vinto i play-off e che anche quest’anno è candidata a lottare per la vittoria. L’unico rammarico è che sul 2-0 non dovevamo prendere gol: se non perdiamo palla in uscita probabilmente potevamo vincere anche prima, ma comunque l’abbiamo impostata bene”.

Contento anche il presidente Davide Venturato: “Prosegue la striscia iniziata lo scorso anno, dopo che nei sette precedenti siamo sempre usciti al primo turno. Nel primo tempo loro sono stati un po’ superiori, ma nel secondo siamo riusciti a fare bene. Peccato non aver tenuto sul 2-0, poi ai rigori ci vuole anche la fortuna”.

 

#SempreForzaLegnago